Informazioni sulla internazionalizzazione delle imprese italiane interessate all'export

Internazionalizzazione delle imprese italiane per esportare all'estero

Una compilazione aggiornata di domande frequenti sul processo di internazionalizzazione delle imprese italiane per esportare all’estero.

Internazionalizzazione

Il tema della internazionalizzazione delle imprese è da sempre obiettivo di moltissime realtà produttive italiane.
Prima di esportare all'estero bisogna conoscere molto bene il paese di destinazione e analizzare la concorrenza che già opera nel nuovo Paese.
È importante per questo motivo studiare i Paesi, tenendo conto che ci sono attività che vanno necessariamente fatte prima di iniziare questa nuova attività.
Oggi le aziende italiane interessate ad internazionalizzare e che vogliono affrontare nuovi mercati per esportare prodotti e proporre servizi, devono tener conto di alcune difficoltà.
In primis l’impossibilità di partecipare a fiere ed eventi o di spostarsi fisicamente in alcuni paesi.

Esportare all'estero richiede preparazione

Per esportare all'estero, occorre conoscere usanze e tradizioni del nuovo mercato.
Per questo gli imprenditori devono porsi alcune domande e capire se c’è la possibilità di aprirsi a nuovi mercati.
Ecco alcune domande frequenti che dirigenti responsabili della internazionalizzazione di aziende ci pongono spesso.

Mobirise

Strategie di internazionalizzazione delle imprese

• Quali mercati potrebbero essere maggiormente interessati ad acquistare i miei prodotti o servizi?

Quando si parla di internazionalizzazione delle imprese la scelta del Paese è molto importante. Infatti, le strategie di internazionalizzazione delle imprese sono scelte fondamentali che determinano lo sviluppo futuro e, a volte, le sorti dell’azienda.

Una corretta internazionalizzazione delle imprese significa fare un salto di qualità. Infatti bisogna tenere in conto che ogni Paese ha le sue regole, usi e una cultura da rispettare. Ad esempio, non andrò a proporre vino in paesi dove la religione lo vieta o piumini ai Caraibi. Anche se alcuni esempi possono sembrare banali, è opportuno analizzare scenari bizzarri come quest'ultimo: è fondamentale conoscere gli usi e costumi del Paese obiettivo dell'internazionalizzazione di azienda, così come le loro attitudini e propensioni di acquisto.

Procedure e pratiche da espletare per l'internazionalizzazione di aziende

• Internazionalizzare vuol dire conoscere la normativa che regolamenta le importazioni, anche in materia doganale, e di registrazione dei prodotti
• Vanno eseguite le analisi chimiche o prove tecniche di laboratorio dei prodotti da esportare. Le analisi e le prove servono per poter acquisire le certificazioni necessaire all'esportazione

Questi sono solo alcuni elementi da conoscere prima di affrontare il tema della internazionalizzazione delle imprese che sono alla ricerca di nuovi mercati.

Altre problematiche che spesso vanno affrontate per internazionalizzare sono:

• La registrazione dei prodotti nel Paese di destinazione: è necessaria?
• Occorre realizzare una nuova etichetta?
• Occorre acquisire delle ulteriori certificazioni oltre quelle già acquisite?

Internazionalizzazione delle imprese italiane presuppone una conoscenza dei Paesi esteri

• Qual'è la cultura predominante nel Paese verso il quale si cerca l'internazionalizzazione commerciale?
• Che disponibilità economica hanno gli abitanti di quel Paese?
• Quali sono le abitudini e i costumi di quel popolo? Qual'è la loro sensibilità versi i tuoi prodotti?

Gli uffici responsabili di internazionalizzare l'impresa devono documentarsi su ogni aspetto delle tradizioni e propensioni di acquisto delle persone a cui ci si rivolge. Ad esempio, conoscere cosa e come acquistano, quali mezzi di comunicazione utilizzano per informarsi. Conoscere il livello di informatizzazione di un paese è importantissimo oggi.

Avere informazioni sulle modalità di acquisto di prodotti o servizi come quelli che siamo interessati ad esportare, può aiutarci a creare la giusta strategia di comunicazione e di marketing. A meno che non si hanno già dei partner o collaboratori in loco, è bene recarsi personalmente per creare la propria rete di vendita o creare un network di partner a cui affidarsi per l'assistenza all'internazionalizzazione verso quel Paese.

I processi di internazionalizzazione delle imprese sono complessi

• L'azienda ha capacità organizzativa per poter esportare all'estero?
• Abbiamo ben chiaro i processi di internazionalizzazione di impresa a cui ci dobbiamo sottoporre?

L'internazionalizzazione delle aziende italiane richiede la creazione di una divisione aziendale a cui affidare i rapporti commerciali con l'estero. È molto importante, quindi, creare un team che si occuperà del settore export. Questo team si dovrà occupare di ogni aspetto dei mercati esteri. Infatti, dovranno coordinare e gestire la produzione, la logistica, la comunicazione, le vendite e gli aspetti amministrativi. Ci sono molte altre attività a cui occorre pensare e poi pianificare. La parte logistica e la capacità produttiva non va assolutamente sottovalutata. Occorre conoscere le proprie capacità di gestione di un ordine, garantire consegne rapide e assicurare pagamenti.

L'internazionalizzazione d'impresa significa conoscere i concorrenti che esportano

• Il mio prodotto è già presente sui mercati esteri?
• Quali sono le sue caratteristiche?
• Quali sono le caratteristiche tecniche o commerciali che distinguono il mio prodotto da quello della concorrenza?

Una volta che abbiamo individuato il nuovo Paese verso il quale internazionalizzare, l'analisi della concorrenza assume un ruolo guida nella impostazione della strategia commerciale. Infatti, l'analisi della concorrenza è tra i processi obbligati di internazionalizzazione delle imprese italiane. Ad esempio, se vendete olio extravergine italiano, è importante reperire tutte le informazioni su chi già vende lo stesso prodotto, a che prezzi e dove.
La risposta a queste domande vi aiuterà a formulare l'offerta commerciale e a definire la strategia di vendita.

L'internazionalizzazione delle aziende necessita di un network commerciale

• Abbiamo conoscenze nel Paese dove vogliamo esportare?

L'internazionalizzazione delle imprese italiane non è possibile in assenza di una solida strategia commerciale che si avvale di conoscenze locali che devono supportare iniziative di promozione e assistere la definizione e sviluppo della strategia di marketing. Inoltre, c'è necessità di un partner affidabile per l’espletamento delle pratiche e che aiuti a creare un matching con i nostri potenziali acquirenti o distributori. Chi opera già nel settore in loco è chi può aiutarci in modo più veloce a conoscere ed entrare nel mercato.

I processi di internazionalizzazione delle imprese italiane richiedono preparazione e pianificazione. Se hai intenzione di internazionalizzare la tua azienda e hai bisogno di accelerare e semplificare le attività di scouting e analisi, prova il servizio EXPORTLONGUE.

EXPORTLONGUE è la prima piattaforma di digital matchmaking per internazionalizzare le imprese italiane, per andare all'estero senza spostarsi dall’Italia.

La PIATTAFORMA di digital export B2B, scelta dalle Camere di Commercio all'estero per il networking internazionale, EXPORTLOUNGE è il punto d'incontro tra la domanda di aziende estere e le imprese italiane a cui interessa avviare un processo di internazionalizzazione a costi contenuti.

Accedi alla sezione e inizia da subito a presentarti ai nuovi mercati